Dal Diario di Luna Blu - 13 maggio 2016


Una riflessione che risale a quando eravamo in piena energia del portale aperto nel 2012...una pagina dal “Diario di Luna Blu” (la mia prima pagina Facebook) che scrissi il 13 maggio 2016 dopo una meditazione 🧘‍♀️ e che ancora oggi mi risuona e accende il mio cammino...quello che faccio nei lavori individuali...quello che propongo nei gruppi...e ciò che mi ispira a scrivere ✍🏻 💖 perché senza questa riflessione forse non sarei andata avanti nello stesso modo..... 🙏🏻

Diario di Luna Blu

venerdì 13 maggio 2016


Che stiamo vivendo un periodo molto intenso questo tutti lo sappiamo....le energie di nostra Madre Terra e Padre Sole insieme a tutti i pianeti e satelliti che danzano nel nostro sistema solare sono ogni giorno più potenti e in accellerazione....ciò che accade in alto accade anche in basso....cio che osserviamo nei fenomeno del nostro amato universo è ciò che sta accadendo dentro ognuno di noi...tante ferite dell'anima si mostrano nei nostri cammini....per essere viste e accolte...e in questo moto accelerato....arrivano una dietro l'altra....quasi a levarci il respiro....ma è il momento in cui tutti i nodi arrivano al pettine e necessitano di essere sciolti così da essere finalmente liberi e proseguire il nostro cammino luminoso di ascesa verso altre dimensioni....alcune ferite sembrano non guarire mai.....ma non dimentichiamoci che il nostro scopo in questa vita non è la perfezione, non è la guarigione ad ogni costo, non è vivere più a lungo ma chissà a quale prezzo, è riconoscere il nostro cammino, essere consapevoli della vita che ci siamo scelti, osservare, amare, comprendere e stare con le nostre ferite e accettarle per poter proseguire la nostra "storia"....che altro non è che la storia di tutto l'universo...perché mentre siamo impegnati a risolvere le nostre personali vicende....ci sfugge che siamo tutti uniti nel grande progetto divino.....siamo un essere unico che vibra sulle stesse frequenze.....ed è questa dimenticanza che porta frattura, ognuno pensa di essere solo e perso in un mare di emozioni che fluiscono senza sosta...e le frequenze stonano nella grande musica dell'universo e mentre la terra, i pianeti, le stelle ci mostrano l'unita armonica della sinfonia divina....l'Uomo continua a provare e riprovare infinite sinfonie solitarie, meravigliose ma separate e disarmoniche....

La domanda che mi resta è perché è così difficile risuonare alla stessa frequenza ed allinearsi all'universo in questa danza armoniosa???

Perché percepiamo tutte queste differenze e non ci rendiamo conto che siamo parte della stessa sostanza divina????

Un giorno mi sono chiesta....ma se siamo tutti così uniti come mai anche nei lavori energetici percepiamo così tante differenti energie ???

E allora la risposta è arrivata con una meravigliosa visione:

la luce divina, la fonte universale, quello che molti hanno riconosciuto nel big bang, in quella primordiale scintilla che ha creato l'universo, che non possiamo collocare in un dato momento storico, ma che permane al di là del tempo e dello spazio, proietta la sua luce infinita attraverso un cristallo dalle mille facce che a sua volta espande la luce primordiale in tutto l'universo e a sua volta i mille raggio luminosi delle facce del cristallo giungono alla griglia cristallina della nostra terra e così come una reazione a catena i raggi luminosi si spandonoin ogni luogo fino ad incontrare la griglia cristallina di ogni essere umano e continuare ad emanare i suoi molteplici raggii....se ci limitiamo ad osservare un singolo raggio di luce che tocca una singola parte del nostro essere emanando quella singola e specifica qualità....crediamo di essere separati dal tutto.....ma anche se osserviamo un maggior numero di raggi ci è difficile concepire l'Unione....è necessario imparare ad osservare i movimenti della luce nel cristallo...che frammenta apparentemente la luce.....ma che in realtà...come frattali.....ripete la fonte originaria infinite volte, in uno splendido gioco di luci, soltanto che ci mostra solo un frammento, perciò crediamo che sia separato......la difficoltà sta nell'essere capaci di risalire verso la luce primordiale, unificando passo passo tutti i frammenti personali e delle anime che incontriamo nel nostro cammino, consapevoli che sono tutti frammenti di un unica fonte divina....

un abbraccio luminoso meravigliose anime in cammino....

Teresa Chiarelli