Cerca

11 maggio Luna Nuova in Toro


Arte@SelvatikaCrea



La Luna Nuova ci porta nuovamente a guardare nelle nostre profondità....


Cosa ci tiene ancora legati e fermi? cosa ci stringe fino a farci perdere il fiato? Quali attaccamenti sono ancora di ostacolo per la nostra fioriture?

Il Toro ci parla di desideri e piacere ma allo stesso tempo di possesso e abitudini. I nostri più intimi e stretti legami - la famiglia - sono per il toro qualcosa di importante e vitale.


Ma come riusciamo a gestire questi legami?


Questa luna nuova ci porta a riflettere se questi legami sono vincoli e trappole oppure risorse e punti sani di riferimento. Non a casa il toro governa la gola e quindi la capacità di esprimerci e portare la nostra creatività nel mondo.

La sua energia ci permette anche di imparare a rallentare e restare ben radicati a terra per portare concretamente questa nostra creatività a compimento.


La sua energia si esprime attraverso il Prana concentrato...se con l’ariete l’anima si incarna in un corpo, con il toro si posiziona sulla Terra, mettendo i piedi in terra, ancorandosi e materializzando.

Ma poi per evolversi il toro necessità di levigare gli spigoli, di non soffocare chi gli sta intorno, di non fermarsi troppo sulla parte materiale, di utilizzare la sua tenacia e pazienza per costruire la vita secondo i desideri del suo cuore e non solo ciò che ritiene utile e pratico.

Quando il toro riesce ad evolversi, seguendo il lavoro dei segni della croce fissa, che si muovono verso l’apertura dei petali dell’amore, esso rappresenta l’apertura del terzo occhio, organo sottile capace di percepire realtà invisibili situate oltre la visione ordinaria, perciò può avere accesso a verità nascoste e celate in altre dimensioni e mondi.

Governato da Vulcano - fabbro degli dei - egli manipola i metalli e crea nuove forme attraverso il fuoco vitale e distruttivo, sigillando l’energia dove è necessario per concretizzare un progetto o pensiero, riuscendo a fare pulizia di ciò che non serve Grazie al suo potere distruttivo.

Nella ricerca della libertà se da una parte abbiamo bisogno di non sentirci soffocati, dall’altra necessitiamo di sentirci protetti. Questo dovrebbe accadere nei bambini quando crescono...dovrebbero sentirsi protetti dai genitori così da sentirsi liberi e sicuri per spiccare il volo e il genitore essere pronto a lasciarlo andare quando è il momento giusto. Così siamo consapevoli che se questo è mancato quando eravamo piccoli oggi lo ricerchieremo nelle figure che abbiamo accanto per compensare.

E così l’archetipo su cui lavoriamo sarà la RAGAZZA VERGINE, il petalo aperto, la gemma che inizia a scudersi- il menarca - il primo petalo del diventare donna adulta che se aperta troppo velocemente e senza protezione può diventare motivo di grande turbamento e violazione o incapacità di vivere la libertà ed esprimere il proprio potere.

Il menarca rappresenta l’attivazione del potere della donna - il suo sangue 🩸e rappresenta l’essere fondate su nòi stesse e sui nostri bisogni. Se questa iniziazione viene vissuta bene ci restituirà il valore dell’indipendenza e integrazione bambina/adulta, ci permetterà di AUTODETERMINARCI, altrimenti faticheremo nel ricercarlo da adulte.


Come il Toro si posiziona sul primo chakra così anche la Ragazza Vergine attiva il suo primo chakra per poi sviluppare il secondo chakra in equilibrio, aprendosi successivamente alle sorelle di sangue e all’amante.

E voi come avete vissuto il vostro MENARCA?


Esistono dei bei rituali per recuperare questo momento e ricostruire una vera e propria iniziazione al proprio potere personale - il sangue mestruale ❤️